World Watch Monitor

Canada: sparatoria moschea, 5 morti: Lo ha reso noto il presidente della moschea stessa ] gli orrori dell'ISLAM shariah sono venuti anche da noi perché i massoni sodomitici scimmie Darwin: del PD: regime Bildenberg Rothschild: alto tradimento Costituzionale il signoraggio bancario: pena di morte! loro non hanno denunciato la LEGA ARABA per la violazione del diritto (non negoziabile) universale ed inalienabile alla libertà religiosa! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/30/canada-sparatoria-moschea-5-morti_be892848-e7d9-498c-8d6e-93cdf604e559.html

cosa succederà quando gli islamici pretenderanno, per le regole del maggioritario, la applicazione della shariah anche da noi? .. e cosa importa a noi: dei massacri dei cristiani del Medio Oriente, Africa, Asia, ecc.. ? Trump: non è bando a musulmani, visti tra 90 giorni. Sedici 16 procuratori generali contro neo presidente. I giudici: 'Libertà religiosa principio fondamentale Usa' ] quindi noi siamo destinati, predestinati: a soccombere dato che la LEGA ARABA shariah non segue il principio della LIBERTà Religiosa! [quì: non c'é scheda commenti! ] http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/oltreradio/2017/01/29/usa-caos-e-proteste-contro-stretta-trump-su-immigrazione_2ca001a3-bf72-406c-acae-d44879985e4e.html [ SALMAN TAKFIRO SAUDI ARABIA SALAFITI ] tutte cose già viste: continuamente nel libri di storia di 1400 anni maledizione Maometto falso profeta! ECCO PERCHÉ IO PROPONGO LA PENA DI MORTE PER la LEGA ARABA, MERKEL e per tutti i suoi COMPLICI Bildenberg: alto tradimento Costituzionale il Signoraggio Bancario!! sono 30 anni: che, io sono l'Osservatorio del Martirio dei Cristiani, che i cristiani vengono macellati nella LEGA ARABA, per colpa della shariah.. Gli orrori a cui io ho "assistito" non: si possono descrivere senza essere censurato dai media (giustamente). e poiché islamici sono "clericali", e poiché nel loro Corano ci sono parole terribili che sono state scritte contro i non Mussulmani, poi, loro, è stato dimostrato, sono assassini serali e calunniatori: con la benedizione di Allah! Se in Arabia Saudita: tu fai gli auguri di Natale a tua Madre in Italia? la polizia Religiosa ti può mettere: la droga in tasca, ed è in questo modo, che finisce la tua vita! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/30/trump-regista-farhadi-diserta-oscar_1c74bddc-715c-457e-8de2-593fe08778c6.html

UPDATE: Czech aid worker gets 20 years for: 'war against' Sudan: Jan. 29, 2017. Czech aid worker Petr Jašek has been sentenced to 20 years in prison in Sudan after being found guilty of charges which included waging war against the state, violating restrictions in military areas, spreading rumours to defame the state, and inciting strife between communities. UPDATE: operatore umanitario ceco ottiene 20 anni per: 'guerra contro il' Sudan: 29 gennaio 2017. ceco Petr operatore umanitario Jašek è stato condannato a 20 anni di carcere in Sudan dopo essere stato riconosciuto colpevole di accuse che comprendevano fare la guerra contro la stato, violando le restrizioni nelle zone militari, diffondendo voci per diffamare lo stato, e incitamento alla lotta tra le comunità.
io penso che AdSense ha i soldi e che, quindi, lui le medicine se le può pagare! è censura https://youtu.be/Xa1Gs5qiG40 Glauco Benigni: Quando Google-Ad Sense diventa il Padrone cattivo

Roberto Quaglia: "Nessun mondo multipolare se i media sono unipolari" https://youtu.be/80l2YkXhPVk 28 gen 2017 "Il potere oggi è quasi esclusivamente una questione di percezione e gli Stati Uniti sono ancora gli impareggiabili maestri di questo gioco. Non avremo nessun mondo davvero multipolare finché altri giocatori con competenze analoghe non entreranno in gioco."

VITTORIO SGARBI e DIEGO FUSARO: Ripensare la politica al tempo della crisi [Matrix, Canale5] 25.1.2017, DIEGO FUSARO, filosofo, scrittore saggista, https://www.ibs.it/search/?ts=gs&query=Fusaro%20diego commentatore politico, giornalista, contro il sistema capitalistico, contro l’Europa delle banche e del pensiero unico globalizzato. Mi impegno nello studio del pensiero dei filosofi nei secoli, soprattutto Marx e Gramsci, per dar vita a un progetto sociale con cui attirare l’attenzione dei politici verso programmi che abbiano come priorità di governo l’attenzione agli offesi della Terra e alla tutela delle diverse culture, possibilmente dove esse si sono sviluppate. https://youtu.be/DR8o0ZmJR_o

https://www.worldwatchmonitor.org/2017/01/4882771/ [SALMAN TAKFIRO SAUDI ARABIA SALAFITI ] tutte cose già viste: continuamente nel libri di storia di 1400 anni maledizione Maometto falso profeta! ECCO PERCHÉ IO PROPONGO LA PENA DI MORTE PER la LEGA ARABA, MERKEL e per tutti i suoi COMPLICI Bildenberg: alto tradimento Costituzionale il Signoraggio Bancario!! [ In the Kremlin, the Russian Foreign Minister on Wednesday (25 Jan.) accused the European Union of “avoid[ing] the discussion on the problems of Christians in the Middle East [by] putting itself under the infamous mask of political correctness”. Meanwhile the Al-Monitor news website reported last month that the viability of the project for Iraqi national reconciliation, outlined in December in the “national settlement” document, is threatened by its exclusion of the country’s minority populations, such as its Assyrian Christians. One of Iraq’s few Christian MPs, Yonandam Kanna, secretary-general of the Assyrian Democratic Movement, told the website that the settlement did not include any clause determining the fate of disputed minority areas, control of which is sought by Arab Iraq and the semi-autonomous Kurdish region – such as the Nineveh Plains for the Christians and Shabaks. Al Cremlino, il ministro degli Esteri russo il Mercoledì (25 gennaio) ha accusato l'Unione europea di "evitare [ing] la discussione sui problemi dei cristiani in Medio Oriente [da] mettendo se stessa sotto la maschera infame di correttezza politica". Nel frattempo, il sito web di notizie di Al-Monitor ha riferito il mese scorso che la fattibilità del progetto per la riconciliazione nazionale irachena, delineato nel mese di dicembre nel documento "insediamento nazionale", è minacciata dalla sua esclusione delle popolazioni di minoranza del paese, come ad esempio i suoi cristiani assiri.

Uno dei pochi parlamentari cristiani dell'Iraq, Yonandam Kanna, segretario generale del Democratic Movement, ha detto al sito che l'insediamento non ha incluso una clausola che determina il destino delle aree di minoranza contese, il controllo di cui si chiede da araba dell'Iraq e la semi regione autonoma curda - come la piana di Ninive per i cristiani e shabak. ============================ https://www.worldwatchmonitor.org/2017/01/4878158/ Fifth murder of an Egyptian Copt in two weeks Published: Jan. 25, 2017. gruppi di musulmani: pieni di fervore religioso: in tutta la LEGA ARABA circondano i cristiani, e li uccidono, mentre le bambine sono stuprate e sono costrette a fare un matrimonio forzato con i musulmani. tutto questo avviene, e io lo posso documentare: avviene impunemente da 30 anni, per colpa della sharia dei salafiti sauditi wahhabiti! Allora la LEGA ARABA non può parlare di RECIPROCITà con Donal TRUMP! Islam è causa di orrori e guerre, ed è una ideologia destabilizzante: Islam deve essere condannato a livello mondiale, e la LEGA ARABA deve essere rasa al suolo!

https://www.worldwatchmonitor.org/2017/01/4882771/ Christians ‘excluded’ from Iraq’s reconstruction plans. further eroding the likelihood of their return once Islamic State has been militarily defeated there, an alliance of UK-based charities has warned. Iraqi Christians firmly believe that Iraq is their spiritual homeland; their presence dates back at least to the 3rd Century. Before 2003, there were approximately 1.5 million Christians in Iraq, but estimates now range from 200,000 to 500,000. Approximately 70% of Iraq’s Christians are from the Chaldean Catholic tradition, while the remainder are Syriac Orthodox, Syriac Catholic, Armenian and Protestant. After the Allied invasion of Iraq, many Christians fled the Baghdad area for the north, where some towns (such as Qaraqosh) had been almost 95% Christian before 2003. It’s estimated that at the time Mosul was invaded by Islamic State in June 2014, only about 3,000 Christians were left from the 35,000 there in 2003.

Now the UK coalition of mainly Christian charities working in Iraq and Syria says it’s “clear” that leaders of religious minority communities are being excluded from the National Settlement plan being put together by Iraq and other regional powers and presented to the UN. Now the UK coalition of mainly Christian charities working in Iraq and Syria says it’s “clear” that leaders of religious minority communities are being excluded from the National Settlement plan being put together by Iraq and other regional powers and presented to the UN. I cristiani 'esclusi' dai piani di ricostruzione dell'Iraq. I cristiani 'esclusi' dai piani di ricostruzione dell'Iraq. erodendo ulteriormente la probabilità di ritorno una volta Stato islamico è stato militarmente sconfitto lì, un'alleanza di beneficenza sede nel Regno Unito ha avvertito. I cristiani iracheni credono fermamente che l'Iraq è la loro patria spirituale; la loro presenza risale almeno al 3 ° secolo. Prima del 2003, ci sono stati circa 1,5 milioni di cristiani in Iraq, ma le stime ora vanno da 200.000 a 500.000. Circa il 70% dei cristiani in Iraq sono dalla tradizione cattolica caldea, mentre il resto sono siro-ortodossa, siro-cattolica, armena e protestante. Dopo l'invasione alleata dell'Iraq, molti cristiani sono fuggiti zona di Baghdad per il nord, dove alcune città (come Qaraqosh) erano stati Christian quasi il 95% prima del 2003. Si stima che, al momento di Mosul è stata invasa da Stato islamico nel giugno 2014, solo circa 3.000 cristiani sono stati lasciati dal 35.000 lì nel 2003. Ora la coalizione del Regno Unito di beneficenza principalmente cristiani che lavorano in Iraq e la Siria dice che è "chiaro" che i leader delle comunità religiose di minoranza vengono esclusi dal Piano nazionale di Regolamento di essere messi insieme da Iraq e altre potenze regionali e presentato alle Nazioni Unite.

==============

collaborazione partenariato [ Mansione: deposito con magazziniere: BARI, Ceglie del Campo 70129 ] POSIZIONE CENTRALE: rivestito in travertino, ( potenzialità in ex opificio industriale autonomo multiruolo, vigilato, logistica, uffici, rappresentanza, farmaceutici, Trasporti, Gestione Materiali, Ufficio, controllo. forniture: Addetto risorse umane in loco. vicino circonvallazione e Aeroporto di Palese, Prezzo superficie minima: 700 € Tipo: locale/attività: qualsiasi. Quartiere: Carbonara/Ceglie/Loseto. DESCRIZIONE: 300 mq (rialzato, piano terra), più 300 mq seminterrato 1. con totali 600 mq (300+300) 3 locali, 1 bagno a norma, garage; 3 superfici, prospiciente su 3 strade, 2. 2 nastri trasportatori, 2 colonne montanti, 2 canne fumarie, 2 montacarichi a lastrico solare, 2 celle freezer, per la 380v ecc.. 3. vigilato 24 ore su 24, solaio industriale 50 ql mq, locale altezza 4 metri, 4. a circa, 1km dalla circonvallazione di Bari, 5. OFFERTA DI TUTORAGGIO, vigilanza 24/24, risorse umane in loco, 6. serrande elettriche industriali, accesso per un furgone 7pedane, accumulo acqua: 1000 litri con autoclave. ampio spiazzale libero a circa 200 metri dove sono disponibili più di 300 posti auto gratuiti. localizzazione: VIA TRIESTE 18, 2). VIA DEI MILLE 4, 3). Via PADRE GARRUCCI, Lorenzo3205708054 (ORE POMERIDIANE):
lorenzo_scarola@fastwebnet.it
my holy JHWH ] ma il fatto che lui si chiama: "SATANA ALLAH JABULLON" non può essere, certo: un valido alibi per lui: di avere tutti quei difetti!
http://www.subito.it/vi/177698396.htm?spoint=adpublished#

http://https://www.paginemail.it/automobili-trasporti-imballaggi/magazzinaggio-servizi-logistici-e-stoccaggio-merci/magazzinaggio-logistica-industriale-impianti-attrezzature/puglia/bari/bari/200484706/deposito-opificio-industriale-protetto-vigilato.html
Murdoch, Rothschild Rochefeller Soros la zoccola ] è vero che, io avevo detto "non vengo più in internet", ma, voi non dovete fare i bastardi, fino al punto di far fare vilipendere: dai vostri mastini: il Presidente degli USA Donal TRUMP: in questo modo e fino a questo punto!
sorry [ scusate il disturbo: ma lo Spirito Santo mi ha chiesto di chiarirvi questo argomento: ] Orthodox Party Pushes to Ban Mixed-gender Prayer at Western Wall [ ovviamente la donna non vale meno dell'uomo, infatti, lei ha lo stesso numero di cromosomi dell'uomo, per comporre una vita! Non c'è un problema per la Donna di diventare Direttore, Dirigente, Presidente, o di essere il datore di lavoro di suo marito! Ma in famiglia non è più così: la donna ha il ruolo di ubbidire al marito! e poiché nella Religione Dio È Padre e noi siamo una famiglia, le donne che fanno i rabbini, pastori, preti, negano la rivelazione biblica: che loro pretendono di insegnare! tuttavia per loro è possibile annunciare la Parola di Dio nella assemblea, ma, non è possibile per loro assumere ruoli sacerdotali, così è nella legge naturale, così è nella legge divina! SIA PACE A TUTTI VOI!


https://youtu.be/2iWWSkUpwig
Salman Erdogan Rothschild Bildenberg Bush Obama Merkel ] non è che io rinuncio veramente a vendicarmi contro di voi, no! IO RINUNCIO SOLTANTO A VENDICARMI: IN QUESTO MONDO! .. ma, se sarete pentiti e se farete espiazione, voi sarete perdonati da me anche per la vita eterna! .. lo so che non è un sentimento umano, infatti: "c'é : DIO holy JHWH c'é!"

#ebrei ] ragazzi, voi non penserete che io invecchierò in youtube, spero! non siate infantili (per soffrire della mia assenza), che c'é, forse, voi volete sempre sentire le coccole della mamma? ma, noi non vediamo Dio holy JHWH, eppure nessuno di noi dubita del suo amore prezioso per noi, al di la di ogni circostanza sfavorevole? noi crediamo sempre nel suo amore: comunque! .. e poi, non siamo noi: neuronali bionici? in realtà, noi non abbiamo bisogno di internet per essere interconnessi!

UniusRei3 leviathan

SALMAN SAUDI ARABIA ] ovviamente, a me non importa, quello che il disgraziato youtube, lui fa a Sodoma, soltanto che lui non lo deve fare pubblicamente a tutti: perché lui deve imparare a rispettare i bambini!

UniusRei3 leviathan
Murdoch, Rothschild Rochefeller Soros la zoccola Bildenberg ] CAZZO [ datevi una calmata! .. e preparatevi il buco del culo, con abbondante vasellina che, io sto arrivando, è verò mi fa schifo una cosa del genere, ma è un sacrificio che si deve fare!
UniusRei3 leviathan

io ho visto questo messaggio [[ he's with God he need your help send him every day on message into his channel session he would like your comments ]] dal mio uniusrei@gmail.com il cui canale youtube è stato chiuso, quindi io non potevo rispondere, ed ora questo messaggio, vecchio di una settimana fa, per me è invisibile, ancora!

Murdoch, Rothschild Rochefeller Soros la zoccola Bildenberg ] CAZZO [ preparatevi a restituire con gli interessi, tutto il signoraggio bancario che, voi avete rubato a tutti i popoli del mondo! UniusRei3 leviathan

UniusRei3 leviathan

SALMAN SAUDI ARABIA ] youtube è lui che decide chi, e che cosa, qualcuno deve poter vedere nel suo server! UniusRei3 leviathan

SALMAN SAUDI ARABIA ] È nella mia indole essere mite e pacifico, cioè, se tu non sei il criminale! ed io sono pacifico anche perché, non c'è nessuno all'inferno che è così cretino da pensare di poter litigare contro di me! qui c'è: 666 pedofilo youtube GENDER Sodoma, che, lui mi ha scritto una settimana fa questo messaggio [ he's with God he need your help send him every day on message into his channel session he would like your comments] ma, io ho potuto vedere: questo messaggio, soltanto, oggi, con un account che non ha, un accesso a youtube (l'inzivoso lurdacchione)! e questi, depravati, hanno paura che tutti i Sodomiti culto lobby: loro possono essere tutti rivoltanti all'INFERNO.. così, non c'é una possibilità per me di poter vedere questo messaggio!

in google mi hanno distrutto senza motivo: http://ilmegliodelbene.blogspot.it/ ed un hacker mi ha rubato il titolo: google? non lo avrebbe dovuto permettere!

UniusRei3 leviathan

in google mi hanno distrutto senza motivo: "democrazia estinta perchè camuffata" http://democraziaestinta.blogspot.com/ “Più sono grandi le tenebre, è più sono invisibili: l'oligarchia delle banche Centrali, ha trasformato i nostri politici in marionette!"
Ribelliamoci al teatrino della politica! NON DOBBIAMO VOTARE FINCHÈ NON CI FARANNO SAPERE DEL SIGNORAGGIO!
SALMAN TAKFIRO ARABIA ] io in questo momento, io ho finito il mio lavoro in internet! ... ovviamente, come, tu ti sei messo nei guai da solo, poi, tu non hai bisogno di me, certamente, tu ti saprai togliere dai guai, da solo: anche senza di me!

presidente dei musulmani tedeschi ha detto a: MERKEL dhimmi: "sull'ondata d'odio che sta colpendo i musulmani in Germania dopo le violenze di Colonia. noi stiamo Viviamo una nuova dimensione di odio", ha detto Aiman Mazyek al Koelner Stadt Anzeiger. by UniusRei3 leviathan

SALMAN TAKFIRO SAUDI ARABIA ] ecco perché voi siete a immagine e somiglianza di Satana! [ non so cosa, tu sei riuscito ad imparare da me, in questi lunghi 7 anni, ma, oggi, il prete ci ha fatto cantare: " tutto passa, passano anche i secoli, ma soltanto l'AMORE resterà! " .. infatti l'amore è ETERNO: AMORE è la vita eterna! i Satanisti Farisei SpA FED FMI BM NWO AIPAC NEOCON: dicono contro di noi: "ogni resistenza è futile!".. ma questa è la verità: "la morte tutto rende futile e soltanto l'AMORE resta"... adesso, tu non puoi amare i tuoi amici, e odiare i tuoi nemici, perché anche l'amore per gli amici non potrebbe essere vero amore.. se non è un amore per tutti. poi, non ci può essere un vero amore per qualcuno! .. ed è in questo modo che: noi siamo stati fatti ad immagine e somiglianza di Dio! ... ecco perché voi, le vostre religioni e i vostri libri sacri e le vostre ideologie, voi siete a immagine e somiglianza di Satana!

UniusRei3 leviathan

SALMAN TAKFIRO SAUDI ARABIA ] ed infatti tu uccidi i musulmani che non sono salafiti! [ tu devi conoscere fin dove: si può spingere: il satanismo: del loro Talmud Kabbalah, ogni: PERFIDIA ideologica.. quindi, la tua stregoneria islamica non potrebbe mai prevalere! [ se, io dico: "un uomo non è una donna!" in questo modo, io ho distrutto il relativismo, quindi io ho dimostrato, filosoficamente, la esistenza di Dio! CIOÈ, ESISTE QUALCOSA CHE È OGGETTIVO ED UNIVERSALE: QUINDI: "DIO C'É!" eppure, loro hanno preso un uomo ed hanno detto: "questa è una donna!". poi, hanno preso una donna ed hanno detto: "questo è un uomo!" .. ovviamente, la loro teosofia satanica non si può imporre all'Universo, perché non riusciranno mai a convincere: che: "la luce è il buio" ecc... eppure, cose che sono intrinsecamente criminali loro hanno detto sono buone: 1. eutanasia, 2. pedofilia, 3. poligamia, 4. aborto, 5. perversioni, 6. omicidi, 7. signoraggio bancario, 8. massoneria, 9. satanismo, 10. stregoneria, 11. esoterismo, 12. oroscopo, 13. le tasse, 14, le SpA, 15. gli OGM, ... quindi l'ordine etico e l'ordine morale sono stati pugnalati a morte! NON HA NESSUNA IMPORTANZA SE RIUSCIRAI A CONQUISTARE EUROPA E AFRICA.. . tu senza di me contro di loro tu non puoi farcela.. perché ISLAM non è vera metafisica: perché non ha in se i valori dell'umanesimo: e la shariah non potrebbe mai avere in se i valori dell'umanesimo! ed infatti tu uccidi i musulmani che non sono salafiti!
DONAL TRUMP ] adesso: 1. ci provano con il GOLPE mediatico, 2. poi, useranno il GOLPE giudiziario! 3. poi, penseranno ad un proiettile! PER ORA DEVI FORTIFICARE L'ISTITUTO GIURIDICO DELLA IMMUNITÀ PARLAMENTARE PER TUTTO IL GOVERNO! .. nel senso che, si la causa si deve fare, ma, la sentenza deve essere procrastinata a dopo il mandato elettorale!
i Media ubbidiscono ai MASSONI Bildenberg del PD, non fanno giornalismo, ma soltanto lavaggio del cervello: la loro faziosità è esasperante! e i MEDIA non ubbidiscono alla società: REALE! DEVE ESSERE RIMOSSA DAI MEDIA OGNI FINANZIAMENTO PUBBLICO! anche perché finché Donald TRUMP non farà l'Ordine Esecutivo 11110, quei soliti Farisei DEmo Pluto Giudaico Rothschild della Spa i Massoni delle Banche Centrali: lo lasceranno vivere! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/29/ivanka-trump-nel-mirino-dei-social_c4f0a0fe-22ee-4d9b-b739-471723e7fda7.html

SALMAN TAKFIRO SAUDI ARABIA ] in realtà, non esiste un problema con i rifugiati! IL PROBLEMA INSORMONTABILE È soltanto: LA SHARIA! ma, come si permette: IRAN o LEGA ARABA di parlare del concetto di "RECIPROCITÀ" con TRUMP DONALD? quello che la shariah può offrire: è soltanto il genocidio dei dhimmi: la negazione dell'umanesimo! ecco perché, Obama e Merkel e tutti i loro complici massoni del Regime Bildenberg, ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE il Signoraggio Bancario: tutti loro devono essere condannati alla pena di morte! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/01/29/palestinese-ucciso-in-scontri-esercito_f0722928-a226-42f4-bf16-70bc98a1e188.html ]

29 GEN - Bufera di polemiche sui social network dopo la foto glamour postata su Twitter e Instagram da Ivanka Trump, la figlia prediletta del presidente americano, che la ritrae ad un ballo con il marito Jared Kushner, stretto consigliere del padre, vestita in un elegantissimo e costosissimo abito da sera mentre infuria la tempesta sul bando all'ingresso di rifugiati in America. L'istantanea, è l'accusa di molti internauti, testimonia la distanza abissale tra palazzo dorato in cui vive la coppia e la realtà: in altre parole, una provocazione di fronte alle crisi umanitarie e al dramma dei rifugiati, in particolare dopo l'ordine esecutivo di Trump che ha scatenato proteste in tutto il mondo, America compresa. Una foto che "offende", secondo il parere di molti, che hanno addirittura paragonato Ivanka alla regina di Francia Maria Antonietta quando, agli albori della Rivoluzione francese, si dice pronunciò la fatidica frase "se hanno fame, mangino brioche", rivolgendosi al popolo affamato. https://youtu.be/2iWWSkUpwig ==================



===============

Trump: non è bando a musulmani, visti tra 90 giorni. Sedici 16 procuratori generali contro neo presidente I giudici: 'Libertà religiosa principio fondamentale Usa' ] quindi noi siamo destinati, predestinati: a soccombere dato che la LEGA ARABA shariah non segue il principio della LIBERTà Religiosa! [quì: non c'é scheda commenti! ] http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/oltreradio/2017/01/29/usa-caos-e-proteste-contro-stretta-trump-su-immigrazione_2ca001a3-bf72-406c-acae-d44879985e4e.html

===========

 

Fifth murder of an Egyptian Copt in two weeks

Published: Jan. 25, 2017
Ishak Ibrahim 
Fayez Younan.
Ishak Ibrahim Fayez Younan.Photo courtesy of Ishak's family
The murder of another Coptic Christian in Egypt, this time in the centre of the capital, makes this the fifth death over a 13-day period. Ishak Ibrahim Fayez Younan, 37, was found dead by his brother on 16 January, at Ishak's flat in the old part of Cairo. He leaves a wife and two children, 10 and 12.
His death, reported to be by his throat being cut, bears similarities with the deaths of other Coptic Christians over a two-week period. Each had their throat cut, while money and other valuables were left behind – even though police had said robbery was the motive behind at least one of the murders.
Younan was murdered in the flat he rented while he worked in a factory supplying soft drinks to supermarkets. His wife and two children were at the family home in El-Sheikh Zaied, a village in Upper Egypt.
Family Christmas
His brother, Magdy Younan, told World Watch Monitor that Ishak had just returned to Cairo to work after a week’s holiday to celebrate the traditional Coptic Christmas – 7 January – and a family wedding. “It was his first visit to the family in two months,” Magdy added.
Ishak travelled back to Cairo on 12 January, visiting Magdy on the way to his own flat. He took him a food package – a traditional Upper Egyptian gift – from their parents because Magdy could not visit them during the Christmas break.
Ishak’s wife phoned him on 13 January to check everything was OK since his return to Cairo. That was the last time she spoke to him. She tried calling his mobile telephone over the following three days but never got an answer.
“She was very worried about him because it was the first time they hadn’t spoken for that long,” said Magdy.
She asked Magdy to visit the flat to see what was wrong. “I headed to Ishak’s flat with our brother-in-law,” he said. “When we got there, the door was locked. We knocked loudly but no one answered.
“We then went to the factory but Ishak’s colleagues told us he hadn’t been to work since before his Christmas holiday. We were very worried.”
Ishak had worked at the factory for 13 years. According to Magdy, he was highly thought of by his work colleagues, who had also tried to phone him over the previous three days. They assumed when he didn’t answer that he was still at the family home in El-Sheikh Zaied.
“We went back to his flat and managed to open the door,” said Magdy. “We found Ishak’s body lying in a pool of blood. He had a large wound at his throat.
“There was no sign of a struggle – everything was in its place. His wallet was still in his pocket with 400 Egyptian Pounds [US $21] in it”.
Motive
“The murderer didn’t steal his money or anything from the flat, which indicates that the motive was not theft,” Magdy added.
Magdy called the police, who came immediately to look at the crime scene and take fingerprints.
During the evening of 16 January, Ishak's body was taken to a morgue in Cairo for a post-mortem. His family received his body the next day, taking it to their village in El-Sheikh Zaied for his funeral at Saint George Coptic Orthodox Church, and burial at the family cemetery later the same day.
“My brother had no enemies; he was a very simple man, and peaceful,” said Magdy, when asked if he thought anyone would want to harm Ishak.
“He left his wife and children to work in Cairo to support them. His family will now face difficulties as he was the primary bread-winner.”
More Christians live in Upper Egypt than in the rest of the country. It is less developed and with fewer opportunities for work. Egypt is at number 21 on the Open Doors 2017 World Watch List of the 50 countries around the world where it is most difficult to live as a Christian.

è censura https://youtu.be/Xa1Gs5qiG40 Glauco Benigni: Quando Google-Ad Sense diventa il Padrone cattivo


Christians ‘excluded’ from Iraq’s reconstruction plans

Published: Jan. 27, 2017
Christian refugees
 in a camp for internally displaced people in a church yard in Erbil, Iraq. (Sep 2014)
Christian refugees in a camp for internally displaced people in a church yard in Erbil, Iraq. (Sep 2014)World Watch Monitor
Christians are being excluded from the reconstruction plans for northern Iraq, further eroding the likelihood of their return once Islamic State has been militarily defeated there, an alliance of UK-based charities has warned. Iraqi Christians firmly believe that Iraq is their spiritual homeland; their presence dates back at least to the 3rd Century. Before 2003, there were approximately 1.5 million Christians in Iraq, but estimates now range from 200,000 to 500,000. Approximately 70% of Iraq’s Christians are from the Chaldean Catholic tradition, while the remainder are Syriac Orthodox, Syriac Catholic, Armenian and Protestant.
After the Allied invasion of Iraq, many Christians fled the Baghdad area for the north, where some towns (such as Qaraqosh) had been almost 95% Christian before 2003. It’s estimated that at the time Mosul was invaded by Islamic State in June 2014, only about 3,000 Christians were left from the 35,000 there in 2003. 
Now the UK coalition of mainly Christian charities working in Iraq and Syria says it’s “clear” that leaders of religious minority communities are being excluded from the National Settlement plan being put together by Iraq and other regional powers and presented to the UN.

The 88-page report, Ensuring Equality, which brought together contributions from 16 NGOs, adds that it is vital that Christians and other minority populations have support for their political and security concerns if they are to feel reassured enough to return to Mosul or the surrounding Nineveh Plains region, rebuild their communities and undertake any reconciliation process.
“This must include full citizenship status and the rebuilding of churches and community centres,” says the report.
Participating charities have repeated the oft-reported claim that Christians are not being supported by the international donor institutions, such as the UN High Commissioner for Refugees (UNHCR), and are having to rely on churches that are trying to run their own aid programmes with limited funds.
The NGOs who contributed include Aid to the Church in Need, the Assyrian Church of the East Relief Fund, the Syrian Network for Human Rights, Syrian Christians for Peace, the Evangelical Christian Alliance Church in Lebanon and the Alliance Church of Jordan. 
“All the NGOs involved in this report state that the vast majority of Christians and other ‘minorities’ avoid UNHCR camps and facilities because of continuing discrimination and persecution,” the report says, adding: “It is utterly unacceptable that a place of sanctuary should be a place of fear that repels those it is designed to save and protect.”
However, it says that those who remain outside UNHCR camps “have fared … unequally in the allocation of international aid, funding, political support, media attention, and asylum placements”. 
Two priests
 and two soldiers stand in front of a cross they have just resurrected on the top of Tahira Church in Qaraqosh in October 2016, after the town was liberated from IS.
Two priests and two soldiers stand in front of a cross they have just resurrected on the top of Tahira Church in Qaraqosh in October 2016, after the town was liberated from IS.World Watch Monitor
The report urges the UNHCR to scrap its “need not creed” approach and acknowledge minorities’ particular experiences. It calls on the UNHCR to open more mobile registration units to enable asylum-seekers outside UN camps – who tend to be non-Muslims – to register. It also urges the UNHCR to employ more non-Muslim registration and security staff, and translators, to reduce discrimination against non-Muslims. It recommends that Western governments giving aid should promote tolerance of minorities by objecting to materials or media outlets that promote extremism, and says the UNHCR should give converts from Islam to Christianity urgent protection, because they “face a high risk of assassination – even at the hands of fellow migrants in Europe”.
The report also recommends that the Balkan states that have expressed a desire to take Christian refugees as part of their “EU allocation” should be helped to do so. “At present this is being undermined by pressure and threats from Germany and the dead hand of political correctness,” it claims.
A similar call for more international aid was issued this week by a 14-member delegation of church leaders, who visited Baghdad and Erbil. The group, brought together by the World Council of Churches, met officials from the Baghdad and Kurdistan Regional Government (KRG) and the UN. After a briefing from the UN Humanitarian Co-ordinator in Iraq, Rev. Frank Chikane, moderator of the WCC’s Commission of the Churches on International Affairs, said: “The international donor support is woefully inadequate to meet the continuing need, leaving the host communities and the KRG to carry the burden on their own.”

In the Kremlin, the Russian Foreign Minister on Wednesday (25 Jan.) accused the European Union of “avoid[ing] the discussion on the problems of Christians in the Middle East [by] putting itself under the infamous mask of political correctness”.
Meanwhile the Al-Monitor news website reported last month that the viability of the project for Iraqi national reconciliation, outlined in December in the “national settlement” document, is threatened by its exclusion of the country’s minority populations, such as its Assyrian Christians.
One of Iraq’s few Christian MPs, Yonandam Kanna, secretary-general of the Assyrian Democratic Movement, told the website that the settlement did not include any clause determining the fate of disputed minority areas, control of which is sought by Arab Iraq and the semi-autonomous Kurdish region – such as the Nineveh Plains for the Christians and Shabaks.
He added: “Minorities do not have a say in this and they are not even allowed to determine their own fate. The settlement does not take into account the views of Christians or Yazidis, or any other less influential minority groups.”
Mr. Kanna has previously criticised the national reconciliation projects put forward by the larger political groups for failing to provide guarantees that people who have committed atrocities against minorities, such as Yazidis and Christians, would be brought to justice.
Another Christian Iraqi MP told a conference in Washington DC last summer that the Iraqi Parliament “does not take minorities into account”.
Global charity Open Doors, with others, has produced a detailed report on the vital contribution that Christians make in Iraq (and Syria). The report’s co-ordinator Rami* (not his real name) said: “We need recognition for the vital role of the Church in rebuilding and reconciliation… Maintaining the presence of Christians is not only about them; it is for the good of society as a whole. In the reports and research we’ve conducted, we have mapped, in a way, all the contributions Christians have given to Iraq.”
The report begins: “When Christianity spread across what we now call the Middle East and we see that since then until now Christians have contributed to societies in literacy, in health, in translating and contributing to the Arabic language. Some of the best early centres of learning in the world were founded by Christians. Christians were among the first to introduce charitable works and NGOs. We see them involved in politics, and in the development of the Iraqi state. Christians are among the most well-known business people. And in the future Christians, alongside other numerical minorities, are vitally important for the stability of [Iraq]. Policy-makers and researchers agree that we need to maintain diversity in order to counter extremism and radicalisation. We need diversity to ensure sustainable peace and lasting stability in the Middle East.”
The way that Open Doors is tackling these issues, Rami told World Watch Monitor in November, involves working with indigenous church leaders, engaging with governments and decision-makers across the globe, and trying to collect One Million Voices in a petition in support of a campaign to bring “Hope to the Middle East”.